STEFANO MILANI

Titolare e direttore artistico Equipe Vittorio

 

Tre aggettivi per definirti.

“Poliedrico, “stiloso”, altruista”.

 

Come è nata la tua passione per l’hairstyling?.

“É nata “un giorno all’improvviso”, come recita un famoso film. Ero un grafico ed un giorno, appunto, mi capita di entrare casualmente nel primo salone Equipe Vittorio (eppoi dicono che il destino non esiste!...). Ho vissuto un’esperienza meravigliosa: davanti ai miei occhi di materializzavano donne bellissime, trasformate da mani sapienti e incredibilmente disinvolte; donne che si muovevano in un ambiente “jet set” per me del tutto inedito, quello di un atelier prestigioso nel centro di Bologna. Lì è scoccata la scintilla: quel mondo mi affascinava, volevo farne parte e viverci sentendomi a mio agio e volevo anche condizionarlo in qualche modo dettandone le leggi. Alcuni anni dopo (ma nemmeno tanti) il mio desiderio è diventato realtà”.

 

L’esperienza professionale che ti ha arricchito maggiormente?

“Potrei rispondere tutte quelle che ho vissuto… Senza alcun dubbio è stata fondamentale l’esperienza nel salone che mi ha visto debuttare. Vittorio e Germana per me sono stati delle vere e proprie guide, tanto a livello di metodo e di tecnica, quanto a livello personale. Hanno creduto e investito sulle mie capacità e non potevo deluderli. Poi, con il tempo, sono venuti i viaggi, gli stages d’aggiornamento e ognuno di essi ha contribuito ad arricchire il mio bagaglio professionale, proprio come se fossero i pezzi di un enorme puzzle che non ho ancora terminato. Anche i backstages televisivi, fotografici e della moda mi hanno fatto conoscere mondi nuovi, universi inediti che ancora oggi continuano stupirmi e ad offrirmi spunti preziosi. Sintetizzando, ogni tassello della mia formazione ha avuto ed ha un ruolo di primo piano: quelli che ormai appartengono al passato, quelli del presente e quelli, altrettanto importanti che guardano al futuro e devono ancora aggiungersi… lo faranno nei prossimi anni”.

 

A cosa o a chi ti ispiri nel tuo lavoro?

“Ogni mio lavoro, ogni mia collezione nasce dall’ESPERIENZA. Esperienza nella continua ricerca, nel confrontarsi, nell’estrapolare da un panorama eterogeneo ciò che può essere non soltanto una tendenza, quanto piuttosto moda e modi di essere. Ma esperienza è anche un occhio allenato a cogliere i legami invisibili tra le cose ed i desideri inespressi. Per questo non bisogna limitarsi ad osservare i capelli, le donne, l’estetica in generale, ma è indispensabile spaziare in una globalità ben più ampia, nella quale comunque la bellezza, in tutte le sue molteplici forme, è sempre protagonista”.

 

A chi rifaresti il look e perchè?

“A tutte le persone che non sono ancora riuscite ad esprimere e a mostrare compiutamente il proprio stile e la propria personalità… e stanno aspettando qualcuno che li aiuti a essere il meglio di sé”.

 

Fascino, femminilità, per te significano uno stile…

“Il fascino è quella forza attrattiva che scaturisce da ogni persona nella sua totalità. Chi è dotato di fascino possiede un mistero ed un’“allure” che lo rendono inevitabilmente unico ed indiscutibilmente bello”.

 

Un buon motivo per entrare nei saloni Equipe Vittorio?

“Perchè tutti i saloni Equipe Vittorio sono accomunati dalla stessa filosofia e strategia: essere riconosciuti come professionisti capaci di eccellere sotto l’aspetto tecnico-creativo e d’immagine, in grado di offrire con successo alle proprie clienti servizi personalizzati ed altamente qualitativi, al giusto prezzo. Senza dimenticare il ruolo fondamentale svolto dai punti di forza che da sempre contraddistinguono l’ideologia del Gruppo: approccio creativo alla professione, aggiornamento professionale costante, sviluppo e ottimizzazione delle capacità tecnico-stilistiche”.

 

Il tuo sogno nel cassetto?

“Il sogno è quello spazio che mi permette di costruire il mio mondo ideale.................... Spero di poter continuare a sognare!”.